Altre recensioni di questo artista/gruppo:
71 gradi
La grande V


Sei in - Home - Rock - Punk

ru.jpg

Artista/Gruppo:Rumatera
Titolo: La grande V
Etichetta: boogie records
Sito: www.rumatera.com/
Codice: bg004
Recensore:Loris Gualdi
Recensito il: 23/04/2011
Copyright: Loris Gualdi per Music on Tnt


A poco più di un anno di distanza dall’uscita del disco (71 Gradi), i Rumatera tornano in scena con un ep di 5 brani in cui annoverano diversi guests.


Così è stata presentata alla stampa la nuova release dei Rumatera, che continuano a cavalcare l’onda del successo del debut, alloggiando sugli allori e limitandosi ad un short cd, piacevole come sempre, ma con qualche caduta di stile. Il mini disco appare più indirizzato al puro divertissement di fan, curiosi e band stessa, che forte degli entusiasmi, porge alla zecca del Majestic studio e del Solo studio, 5 episodi musicali che alla fine dei conti finiscono come sempre per divertire.

Il disco edito da Boogie Records inizia proprio con la titletrack, implicita dedica al loro Veneto, tesa ad esplicare il loro modus vivendi autodefinito ironicamente come “da terroni del nord”. Il brano porta con sè un danzereccio sapore retrò, diviso equanimamente con i fratelli di label Chuma Chums che, tra citazioni e rimandi, raccolgono assieme al quartetto una buona dose di dialetto in musica.




Se poi il rock riff tirato di Tosi come mi viaggia verso un pop punk piacevole che lo rende il miglior brano dell’extended, è vero che si rimane blandamente delusi da Mi piace la foca, alquanto “banalotta” nella sua composizione. Nonostante possa definirmi un fan di prima ora di Gianni Drudi ( custodisco gelosamente ancora la cassetta di C’è chi cucca chi no), sono rimasto perplesso, non tanto per la citazione indiretta a Nando Cicero, quanto per la pochezza costruttiva e per una esiguità di intenti. Fortunatamente di miglior fattura sembra essere Vergognosa , traccia in featuring con Cattive Abitudini, l’araba fenice dei celebri Peter punk. Il groove è corposo, le timbriche tipiche della seconda generazione dettata da Silvio Carruozzo, a cui c’è un rimando stilistico chiaro, tra cori e controcanti che ci riportano alla mente proprio quel Brivido Caldo dei Persiana.

A chiudere il cerchio ci pensa infine la new version di Sol Bareoto del Mas-cio, brano ripreso dal Trio Medusa in casa Deejay. La canzone, tra stonature veneto-capitoline, diverte nei suoi 3 minuti abbondanti che vedono l’ospitata vincente di Max Troiani e degli inseparabili Gabrile, Furio e Giorgio.

Insomma nonostante alcune sbavature e scelte poco convincenti…i Rumatera mi piacciono sempre…





LE PROSSIME DATE


07/05/11 San Donà di Piave (VE) @ Revolver Club
28/05/11 Vò Euganeo (PD) @ Feste Delle Ciliegie
10/06/11 Lecco @ L’officina Della Musica
11/06/11 Trivero (BI) @ Festa di Trivero
17/06/11 Monselice (PD) @ On Stage Party
23/06/11 Vascon (TV) @ Festa d’Estate 2011
25/06/11 Segusino (TV) @ Festa Del Rugby
27/06/11 Vigonovo (VE) @ Vigorock
09/07/11 Lu Monferrato (AL) @ Lustando Festival

Questo articolo è stato letto 3340 volte.