Altre recensioni di questo artista/gruppo:
The Rocky Horror Picture Show
baafest.1stand2ndyeardiary
Black metal oltre le tenebre


Sei in - Home - Rock - Musical

The Rocky Horror Picture Show - Cd cover

Artista/Gruppo:AA.VV
Titolo: The Rocky Horror Picture Show
Etichetta:
Recensore:Alfonso Pone
Recensito il: 01/01/1970
Copyright: Alfonso Pone per Music on Tnt

Come prima recensione nella sezione Videomusica di Music on Tnt, voglio presentare uno dei più clamorosi successi di pubblico che si ricordi nella storia del musical, The Rocky Horror Picture Show le cui musiche furono composte da Richard O'Brien.

Il Film, risale al lontano 1976 e vanta come attori protagonisti Susan Sarandon nella parte di Janet e Tim Curry nella in quella di Frank n'Furter, inoltre nel film appare anche uno scatenato Meat Loaf, cantante che tra la fine degli anni settanta e i primi '80, ebbe un grandissimo successo.
La Storia Brad e Janet, due fidanzatini, in una notte di tempesta causa un guasto alla loro auto, si ricordano di aver appena superato un castello e vi si recano per chiedere aiuto, qui vengono accolti dai domestici del padrone del castello, il dott. Frank n'Furter.

Il castello è in fermento, sono infatti in corso i preparativi della festa che il dottore ha organizzato, Brad e Janet impossibilitati a chiedere aiuto sono costretti a parteciparvi loro malgrado. Da questo momento in poi, per i due la situazione precipita, il dottore si rivela un novello Frankenstein solo che veste in reggicalze e corpetto di pizzo, egli infatti è un travestito della galassia Transilvania, il suo scopo sulla terra è quello si creare un uomo capace di soddisfare le sue voglie e appunto alla fine della festa presenta Rocky, la sua ultima creazione.

Ad un certo punto, presentato il suo "macho", Frank n'Furter ha un'inconto sgradito, da una cella di refrigerazione sbuca un "esperimento" mal riuscito, il motociclista lobotomizzato Eddy (Meat Loaf) che sarà ucciso dallo stesso dottore. Durante la notte Frank n'Furter seduce sia Brad che Janet, quest'ultima in un momento di sconforto per aver tradito e per essere stata a sua volta tradita, si abbandona alle arti amatorie da poco conosciute con Rocky.

Alla fine di tutti questi "incontri", sbuca il nemico n°1 di Frank n'Furter, il dott. Scott zio di Eddy e amico di Brad e Janet; ora le cose per Frank n'Furter si mettono male, Magenta e Riff Raff stanchi delle angherie di Frank n'Furter, decidono di tornare sul loro pianeta, ma prima di partire................, a questo punto se ci fosse qualcuno che non ha visto ancora il film, e fosse intenzionato a vederlo interrompo il racconto senza svelarne la fine; forse la trama può sembrare volgare ma vi assicuro che così non è, gli interpreti sono fenomenali, Tim Curry attore inglese con una lunga esperienza di teatro alle spalle è incredibile, così come impeccabile è Susan Sarandon nei panni di una pudica (all'inizio) Janet.

I momenti migliori Individuare i momenti migliori in questo film è impresa ardua, dall'inizio alla fine le canzoni sono travolgenti, gli arrangiamenti sono riusciti e ci sono un paio di momenti davvero irresistibili, il primo è il Time Warp il ballo che si esegue alla festa, l'altro invece è la presentazione di Frank n'Furter e la "scoperta" del sesso da parte di Janet. Recentemente, ho avuto la fortuna di assistere dal vivo alla rappresentazione di questo musical proprio nella mia città, quindi ho avuto la possibilità di poter paragonare il film alla realtà e vi assicuro che in teatro è tutta un'altra cosa, è bellissimo ballare il Time Warp assieme agli attori, è divertente dire HU!! ogni volta che il dott. Sott (HU!!!!) era nominato, infine quello che nel film non mi convinceva davvero cioè il finale, dal vivo migliora molto e si adegua al livello altissimo del resto dell'opera.

In alcuni cinema sia italiani che inglesi e americani, si dedica un giorno la settimana alla proiezione di questo film, ma la cosa più divertente è che in alcune sale, il pubblico partecipa alla proiezione proprio come se fosse al teatro, recitando le battute e addirittura vestendosi come gli attori.

Concludendo vale la pena di spendere poche lirette per un film in lingua originale (con sottotitoli), recitato cantato e ballato in modo splendido, un consiglio caloroso a tutti quelli che avranno la fortuna come me di poter andare a teatro a vedere lo spettacolo, andateci non ve ne pentirete!

Questo articolo è stato letto 5711 volte.