Altre recensioni di questo artista/gruppo:
Geografia di un disoccupato


Sei in - Home - Rock - Alternative rock

terzoocchio.jpg

Artista/Gruppo:Terzo Occhio
Titolo: Geografia di un disoccupato
Etichetta: Musica Cruda
Sito: www.musicacruda.it
Recensore:Loris Gualdi
Recensito il: 13/06/2016
Copyright: Loris Gualdi per Music on Tnt

Un progetto che nasce con l’obiettivo di aprire un fronte di musica popolare, utilizzando linguaggi estremi che mescolano sonorità rock a quelle dell’elettronica essenziale ed artigianale.

Secondo alcune tradizioni esoterico-religiose il terzo occhio rappresenta un organo capace di percepire realtà invisibili situate oltre la realtà. Una sorta di apertura in grado di portarci all'interno di mondi interiori e spazi di coscienza superiore: quella della musica lontana dall’atteso. Così è, e così deve essere… se a proporre il disco della band siracusana è Musica Cruda.

Il disco, vestito da pseudo concept, giunge con le sue 12 tracce a definire la Geografia di un disoccupato, attraverso cinismo e sarcasmo, posti su di un pattern altronico e narrativo, reso piacevole anche grazie agli spigoli della sei corde, ideali nel rimestare emotività descrittiva di un’opera che unisce tradizione e nuovi orizzonti.



Ad aprire l’ajna è l’iniziatica Stu Jocu, probabilmente la traccia ideale per colpire l’ascoltatore, non solo grazie all’approccio linguistico, ma anche e soprattutto per gli sviluppo sonori non lontani dall’inatteso. Una sincrasi tra roots e minimalismo in cui sopravvivo intarsi spigolosi, spoken word e venature melanconiche. Da qui si parte verso l’anima vintage di Causa effetto e la brillante Memo twist, giocosa e per certi versi visionaria. Le impronte sintetiche che dominano il pattern avvolgente a tratti rivolgono lo sguardo verso la Bologna di inizio anni’80 attraverso un uso filtrato della linea vocale.

Tra gli episodi più curiosi ritroviamo l’easy sound di Trova la felicità, ch potrebbe piacere a chi ama la follia poliedica d Mike Patton, e 6 decisioni in cui il gelido vento elettronico da corpo una mescolanza ottimale di sensazioni poste tra armonie secolri, nu-industrial noise e insania marcia e disorientante.

Un opera prima che porta con sé difetti e ingenuità, ma anche buone prospettive.

Tracklist

1. 'Stu jocu
2. Causa effetto
3. Beddi Pattualla
4. Memo twist
5. TV sono brutto sono solo
6. Trova la felicità
7. Si chiama noia
8. A' Bravaggenti
9. 6 decisioni
10. Calma caotica
11. A' me prijera
12. 6 decisioni in italiano

Questo articolo è stato letto 977 volte.